mercoledì 28 maggio 2008

Facciamo un gioco

  1. Il primo cavaliere.
  2. La seconda guerra civile americana
  3. Il terzo uomo
  4. Quarto potere
  5. Il quinto elemento
  6. Il sesto senso
  7. Il settimo sigillo
  8. L'ottavo giorno
  9. La nona porta

Chi è in grado di andare avanti (o di proporre nuove liste)?

giovedì 15 maggio 2008

Ancora su Schifani.

Dalla biografia di Schifani uscita su el País.
Su nombre, en cambio, ha sido relacionado por la prensa italiana con la criminalidad organizada siciliana, ya que en los años ochenta fue socio de una compañía en la que también figuraban Nino Mandalà, jefe del clan mafioso de Villabate, y de Benny d'Agostino, empresario ligado al histórico dirigente de la Cosa Nostra, Michele Greco.
Che si fa? Si querela il giornale? Si invade la spagna comunista dello Scarparo?

lunedì 12 maggio 2008

Poi dice che uno si butta a sinistra?

Va bene. Basta così, mi sono scocciato. Al diavolo il buonismo, al diavolo l'eleganza e al diavolo il quieto vivere. Questo blog sostiene Marco Travaglio, che pure non trovo un uomo simpatico. Questo blog sostiene Antonio Di Pietro, che pure politicamente non è un granché. Questo blog è incazzato nero per l'abisso in cui la televisione sprofonda ormai da anni. Questo blog è incazzato nero con il capo della minoranza parlamentare, che pure ho votato. Non me ne frega niente che a che a "Che tempo che fa" non ci fosse contradditorio. Non me ne fraga niente che Travaglio cogliesse ogni minima occasione per tornare a bomba sul presidente del Senato. Sono stufo e arcistufo che ancora una volta tutti i media si concentrino sui modi e nessuno sulla sostanza. SONO STUFO CHE TUTTI SI GETTINO ADDOSSO A CHI GUASTA LA FESTA SENZA SMENTIRE QUELLO CHE DICE. Bisogna finirla. Il discorso è semplice: se Schifani è un delinquente, va detto, urlato e denunciato. Se non lo è, e chiarisce la sua posizione in merito alla sua amicizia con persone condannate per mafia, non ha che da dirlo. E in quest'ultimo caso merita tutte le scuse di questo mondo da parte di Travaglio, che comunque non fa altro che il suo mestiere, e di Di Pietro. Ma la reazione che si è scatenata non mi fa ben pensare. Prevedo nuovi editti bulgari.
E la sinistra che fa? Attacca Travaglio. L'opposizione è buona solo nei confronti della maggioranza: su tutti quelli che rompono questo clima idilliaco di intesa con gli avversari politici (che ovviamente fanno i porci comodi loro, avendo stravinto), si entra a gamba tesa. Mica vogliamo rischiare di fare la figura dei radicali? Mica vogliamo metterci a difendere qualche valore democratico? Ormai le primarie si son fatte e non si fanno più. Si impone un governo ombra senza minimamente tenere in conto gli alleati e l'unico partito dell'opposizione che veramente è andato forte alle scorse elezioni. Si impone un candidato sindaco di Roma che si è già fatto due mandati. Alla faccia dei volti nuovi. Si impone un candidato alla regione Sicilia che ha sempre perso e si mette da parte un candidato che aveva una, seppur minima, speranza di vittoria.
Non so voi, ma io ho una gran voglia di primarie. Ho voglia di opposizione forte e dura. Ho voglia di scendere in piazza. Anche tutte le settimane. Contro il governo e contro l'opposizione che non si oppone. Spero che ci sia qualcuno che prenda in mano la situazione. E pensare che nemmeno due settimane fa ero di tutt'altro avviso. Uòlter ci ha messo poco a farmi cambiare idea. Vedi te...
Stay tuned,
M

mercoledì 7 maggio 2008

E intanto in Cina vietano Pinocchio.

Eh sì. A giudicare da questo articolo, il regime cinese ha paura. Ha paura del contatto con gli stranieri. Ha paura di confrontarsi col mondo nella cui economia sta prepotentemente entrando. E reagisce in modo stupido. C'è da sperare che questo modo stupido di reagire gli dia una spintarella verso il basso. Perché negare i visti danneggia anche i loro affari. E gli affari, si sa, sono affari.
Stay tuned,
M

domenica 4 maggio 2008

27 e non sentirli.

Eccomi di ritorno. Son stato via qualche giorno per andare a festeggiare il mio compleanno in un luogo un po' meno incasinato di Napoli e tutto è andato bene. Terme, mangiate, sole mare e tutto il resto. Ed ora son di nuovo qui, un anno più vecchio, ma non domo...
Stay tuned,
M