martedì 3 giugno 2008

Villanella di Cenerentola

Chi nasce annura e chi nasce ‘ncammisa
je ca nascette annura e senza niente
aspetto ca pe mme cagna lu viento.

Chi nasce cane e chi nascette gatta
je ca nascette gatta e no canillo
aspetto e mo ‘ncappà nu suricillo.

Chi a’ tene argiento e chi lla tene d’oro
la caiolella pà ‘ncappà o’ palummo
e forse je sola a tenarraggio e chiummo.

Chi nasce ‘ncunie e chi nasce martiello
si stu martiello ‘ncasa e nun m’apprezza
pure vene lu juorno ca se spezza.

Chi nasce janco e chi niro o’ gravone
je mò gravone so po te ne adduone
lu juorno ca m’appicciarragge bbuono.

Nessun commento: