mercoledì 2 luglio 2008

Dimostrata l'ipotesi di Riemann? Mah.

Un (o una) semisconosciuto(a) Cinese sostiene di aver dimostrato quello che è forse il più importante problema aperto della matematica. L'ipotesi di Riemann.
Per chi non lo sapesse, l'ipotesi di Riemann, formulata nel 1859 dall'omonimo celebre matematico, è un po' il Sacro Graal della matematica. Non starò qui a spiegarvela, ma sappiate che la maggior parte degli addetti ai lavori è convinta che sia vera. Moltissima matematica è stata fatta partendo dal presupposto che l'ipotesi sia vera. Una dimostrazione della verità dell'ipotesi di Riemann avrebbe conseguenze (colossali) in crittografia (motivo per il quale la cosa interessa molto anche ai non matematici). Ci sono un milione di dollari in palio per chi dovesse provarla o confutarla.
Il grande David Hilbert (matematico vissuto tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo) dichiarò che nel caso fosse risorto dopo 500 anni, la prima cosa che avrebbe fatto sarebbe stato chiedere dell'ipotesi di Riemann. Mi piacerebbe davvero tanto che fosse stata dimostrata.
Ma non ci credo.
Non ci credo perché sarebbe troppo bello. Non ci credo perché si sarebbe venuto a sapere qualcosa prima. Non ci credo perché la presunta dimostrazione mi sembra davvero troppo corta (40 pagine per un risultato del genere non sono affatto molte).
Comunque, a scanso di equivoci, incrocio le dita.
La dimostrazione la trovate qui.
Stay tuned,
che vi faccio sapere.
M

2 commenti:

fudo ha detto...

Ovviamente non ci credo neanch'io. Detto ciò… a quali colossali conseguenze in crittografia ti riferisci?

MiKo ha detto...

Mi riservo di consultare gli esperti, ma ricordo che più si stringe la striscia entro la quale devono stare gli zeri, più gli algoritmi diventano efficienti.