martedì 12 agosto 2008

Un podcast è nato.

Si parte: dopo estenuanti fatiche tecniche è nato MiKo's podcast. Il mio primo podcast. Che emozione. Per ora pubblicherò, un pezzo alla volta senza alcuna scadenza regolare, il concerto finale della Settimana In...Cantata 2008, poi si vedrà. Diciamo che lo userò come contenitore per qualsiasi file multimediale mi dovesse venir voglia di condividere con voi. L'indirizzo del feed (da mettere in iTunes o qualsiasi altro programma vogliate usiare per i podcast) è:
http://mikospodcast.mypodcast.com/rss.xml
Siate indulgenti :)
M

sabato 2 agosto 2008

Può succedere.

Può succedere, a volte, di andare in un gran bel posto a fare un corso per cantori.
Può succedere che a questo corso per cantori incontri delle persone che istintivamente, a pelle ti stiano immediatamente simpatiche.
E può succedere anche che dopo una settimana di convivenza queste persone ti piacciano sempre di più. Al punto che poi ti dispiace doverle salutare, che vuoi rivederle al più presto.
Subito.
E può anche succederti di pensare che la cosa sia reciproca. Ed alla fine sei libero di pensare di avere degli amici in più. E di bearti di questo.
Poi può succedere di metter su in quattro ore un brano che normalmente ti porterebbe via non meno di un mese. E può succedere che questo brano, nonostante una serie di difficoltà oggettive e qualche strafalcione, in concerto venga bene da farti venire la pelle d'oca. Anche se non è perfetto. Anche se la registrazione non è delle migliori. Anche se le tue cuffie sono mezze rotte.
Può succedere di incontrare cantori con cui ti trovi talmente bene che dopo tre giorni hai un suono fuso come non lo riesci ad ottenere con persone con cui canti da mesi e mesi. E che ascoltando una registrazione può succedere di non riuscire a distinguere la tua voce dalla sua.
E talvolta può succedere che ti metti a camminare.
Può succedere di vedere posti meravigliosi, laghi di montagna e sprazzi di neve a fine luglio.
Ti può succedere di bere acqua dalla fonte e mangiar polenta in un rifugio a tre o quattro ore di cammino da qualsiasi posto abitato. E di essere colto dalla pioggia alla tua settima-ottava ora di camminata.
Ma poi può sempre succedere che arrivi l'arcobaleno, lo vedete qui sopra.
E che le valli e le cascate siano meravigliose anche con la pioggia.
Può succedere che mentre il resto d'Italia muore di caldo, tu dormi con due coperte in un rifugio che la mattina riceve le provviste in elicottero. E puoi ritrovarti a bere Genepy e giocare a Scopone, in quel rifugio.
Può anche succedere di sentire il rumore di una slavina mentre sei a metà di una ascesa che ti porterà a oltre tremila metri.
E può succedere di sentire cadere dei sassi. Probabilmente un animale, ma se sei inesperto può succedere che la cosa ti impressioni un tantino.
E può succedere che mentre sei su una piccola passerella di roccia sullo strapiombo, reggendoti a due mani ad un cavo e con un grosso zaino sulle spalle, il tuo cellulare riceva un messaggio.
A 3300 metri.
Dico.
Può succedere di vedere marmotte, e camosci e stambecchi ed ancora valli, cascate e montagne.
E può succedere che sulla via di casa quelle persone che tenevi tanto a rivedere ti offrano ospitalità. E che tu ne sia veramente, veramente grato.
Può succedere.
Ed è bello quando succede.
Stay tuned,
M