venerdì 4 dicembre 2009

Una lista di piccole cose

E per essere precisi, una lista di piccole cose fastidiose. Quei piccoli orrori quotidiani che, anche se insignificanti, hanno il potere di farvi saltare i nervi. Ecco quello che mi viene in mente:

  1. Un laccio che si slaccia in continuazione
  2. Mordersi le guance
  3. Essere colti dal dubbio di aver chiuso la macchina (preferibilmente quando piove)
  4. L'ascensore guasto nel fine settimana. Tutti i fine settimana
  5. Fare lo scontrino alla cassa e non riuscire a trovare posto al bancone per prendere il caffè
  6. Un burocrate che per darsi un tono continua a usare la stessa parola o espressione. Per lo più a sproposito
  7. Doversi levare la cintura al controllo di sicurezza all'aereoporto
  8. Far la fila in banca e scoprire di aver dimenticato qualcosa (ad esempio il secondo documento di identità) nella cassettiera all'esterno
  9. Una canzone che detesto che mi si fissa in testa per uno o più giorni
  10. Perdere la metro di un soffio dopo aver corso "like there's no tomorrow" per prenderla
  11. Le indicazioni stradali che all'improvviso ti abbandonano. Soprattutto quando rischi di far tardi per qualcosa e stai seguendo le indicazioni per un grande centro/aereoporto o similare
  12. I sondaggisti telefonici e il telemarketing
  13. Le mosche
  14. Gli studenti che ti danno del tu durante gli esami, mentre mi rivolgo a loro col lei
  15. Fare gaffe geografiche
  16. I "tecnici" che ne sanno meno di me (ma in compenso vengono pagati)
E la vostra lista qual è? Fatemi sapere.

Stay tuned,
M

PS Per chi lo ha letto: sì, mi sono ispirato ad "Achille piè veloce" di Benni per questo post

1 commento:

Elisen ha detto...

ma dai!mentre io chiedevo la lista delle cose belle, tu chiedevi quella delle cose antipatiche :)

fammi pensare..

diciamo:
-dimenticare sempre qualcosa e accorgemene sempre quando ho già sceso tutte le scale.
-non mettere i panni a scaldarsi sul radiatore prima della doccia cosicché..
-appasionarmi a un programma in tedesco senza i sottotitoli (in tedesco, almeno!)
-non trovare le cose nella borsa sempre troppo piena di robe.
-dimenticare la borsa di stoffa per fare la spesa e quindi rimandare la spesa al giorno dopo.