domenica 21 febbraio 2010

Giocare con le parole


Navigando per la rete e saltellando di blog in blog, mi è capitato qualche giorno fa di capitare su questo interessante sito, tenuto da tali Shane, Sean e David.

Si tratta, in sostanza, di un blog in cui gli autori pubblicano liste di 10 espressioni o parole a caso e i lettori inseriscono nei commenti delle brevi storie che contengano tutti gli elementi della lista.
La "sfida" nasce come esercizio di creatività e per aiutare chi dovesse improvvisamente essere colto dal blocco dallo scrittore, ma la verità è che io, che ho sempre amato le parole e con le parole ci lavoro, lo trovo un gioco meraviglioso.

In realtà, purtroppo, la maggior parte delle liste pubblicate finora contiene termini o espressioni che non conosco o che non comprendo a sufficienza da permettermi di partecipare, ma l'ultima mi sembra affrontabile.

Ve la ripropongo qui, tanto per stimolare un po' la vostra voglia di scrivere:
  1. Dance all night
  2. Pizza
  3. Outlook
  4. Porn
  5. Pajamas
  6. Aroma
  7. Carnage
  8. Berserk
  9. Microphone
  10. Joystick
L'ho già detto che mi sembra un gioco bellissimo?

Mi sono anche detto: "sarebbe bello se qualcuno lo facesse in Italiano..."

E poi mi sono detto che, perché no, in effetti potrei farlo io.

Vi piace l'idea? Che ne dite?

Ho già chiesto e ottenuto il permesso di far partire la mia versione italiana della "Creative Copy Challenge", quindi se anche solamente ad uno o due di voi garba la cosa, fatemelo sapere, che apriamo questo nuovo parco giochi :)

Stay tuned and let me know,
M

4 commenti:

Baol ha detto...

Tempo fa ho avuto un calo di creatività ed ho chiesto ai miei lettori di propormi tre parole: un sostantivo, un aggettivo ed un verbo ed io ci avrei scritto un post sopra, un piccolo racconto. Morale della favola? Mi sono arrivate 33 proposte, ne ho scritti 12 (o 13, non ricordo), sono qui:
http://vorreiessereunbaol.blogspot.com/search/label/solo%20tre%20parole

Perchè dico questo? Perchè la tua proposta non può che piacermi :)

nonsisamai ha detto...

anche a me ha ricordato tantissimo l'idea di baol!

MiKo ha detto...

davvero una bella idea, devo dire :)

MiKo ha detto...

@Baol: voglio anche proporti un contro-gioco: dato che hai chiesto verbo-sostantivo-aggettivo, si può cercare di condensare tutta una storia in una o due frasi.

Ad esempio, dalla proposta di lindöz:

Era cotto perso della sua Juliet, per cui non gli rimaneva che toccar legno e sperare che lei si presentasse...