mercoledì 3 marzo 2010

Fortunatamente, sfortunatamente.

Vi aspettavate il seguito del post di ieri, nevvero?

E invece no. Visto che sono sadico, vi lascio sulle spine almeno fino a domani :)

Per ingannare l'attesa, però vi voglio proporre un nuovo gioco di parole che ho trovato per caso su wikipedia. Si chiama "Fortunatamente, sfortunatamente" ed è stato inventato inventato verso la fine degli anni '80 alle riunioni della National Puzzlers' League (non è meraviglioso il solo fatto che una cosa del genere esista?).

Vi spiego le regole semplicissime, traducendo e rielaborando la pagina di wikipedia.
Si gioca in gruppo, in numero dispari (o con qualche variante).

La prima persona inizia con una frase (es. "Un giorno, John entrò nel negozio di scarpe")
La seconda prosegue descrivendo un evento sfortunato (es. "sfortunatamente, gli cadde in testa un frigorifero")
La terza descrive un evento fortunato (es. "fortunatamente, però, il frigorifero era di zucchero filato")
La quarta descrive un evento sfortunato (es. "sfortunatamente conteneva degli aghi avvelenati")
La quinta uno fortunato (es. "fortunatamente gli aghi erano di gelatina")
E così via, senza una fine esplicita.

Proviamo la variante da blog? Non abbiamo nemmeno bisogno di un turno: chi vuole interviene; se per caso si creano accavallamenti (tipo due "fortunatamente" di seguito), cancello d'ufficio i commenti postati dopo, lasciando solo il primo (oppure, se preferite, potete farlo da soli).

Comincio io:

Era inverno e MiKo aspettava l'autobus seduto alla fermata

ed ora potete anche levarmi lo sfizio di farmi cadere addosso pianoforti, frigoriferi o quant'altro :)

Let's play,
M

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Sfortunatamente nessun autobus passava:c'era una deviazione(a causa di una voraggine creatasi con unfulmine la sera precedente)che miko non riusciva a vedere a pochi metri dalla curva ...che , invece, vedeva benissimo....


Diana.

MiKo ha detto...

Fortunatamente, passò un amico in moto e gli offrì un passaggio.

fudo ha detto...

sfortunatamente, la moto finì la benzina e si spense (questa è chiaramente ispirata da Tony Tammaro).

nonsisamai ha detto...

fortunatamante era una splendida giornata per una passeggiata

Viola ha detto...

fortunatamente, un pick-up verde oliva, che trasportava 5 sedie thonet da far rimpagliare, passò di lì in quel momento: l'autista decise di caricarsi miko, amiko e moto rimasta a secco...

MiKo ha detto...

BEEEEP! Viola ha postato un "fortunatamente" dopo un altro "fortunatamente" mi piace troppo per cancellarlo, ma prego la giuria di non tenerne conto. Quindi si riparte con uno "sfortunatamente", subito dopo il commento di Nonsisamai

Elisen ha detto...

(Viola mi permetto!)
sfortunatamente, un pick-up verde oliva, che trasportava 5 sedie thonet da far rimpagliare, passò di lì in quel momento e perdendo il controllo, cominciò a sbandare. Tra una sterzata e l'altra tutte le sedie volarono da una parte a dall'altra e una finì proprio sulla testa dello sventurato Miko, che dopo uno sguardo supplichevole al cielo, cadde a terra come corpo morto cade.

Silvia ha detto...

Fortunatamente per MiKo, il pick-up verde oliva con le thonet in questa linea temporale non è mai passato. Buio: la cineprersa inquadra il nostro che passeggia.

MiKo ha detto...

Sfortunatamente, il correttore ortografico di Word ha commesso un errore, e ha cambiato "il nostro che passeggia" in "il mostro che passeggia" e, dopo aver visto MiKo e l'amiko decide che è giusto ora di uno spuntino