giovedì 11 marzo 2010

Sì, viaggiare (appunti sparsi)

Le nuvole, l'umidità, la stazione, l'aereoporto.
Il mondo dall'aereo.
Le nuvole, dall'aereo.

Quando viaggi da solo il tempo si dilata, si accorci, cambia. Il tempo cambia. A volte anche quando viaggi in compagnia.

Si viaggia per lavoro, per vacanza, per concerti o anche solo per vedere qualcuno per qualche ora.
Ma tutti questi viaggi hanno una cosa in comune: il viaggio.

E il viaggio dovrebbe sempre essere un'occasione da sfruttare. Da sfruttare fino in fondo. Si dovrebbe, secondo me, fare ogni tanto un viaggio per il solo fine di viaggiare.

Chi viaggia per lavoro rischia di far diventare viaggi di lavoro anche i viaggi fatti per piacere. Questo non dovrebbe succedere. Dovrebbe succedere il contrario.

Il tempo si restringe, il tempo si dilata. Hai tempo per notare le cose.
Le diverse tonalità di verde-grigio degli alberi dietro la foschia. Le nuvole dall'oblò dell'aereo, con le montagne che svettano in un mare di ovatta grigia.
Persino la nebbia.

Viaggia in aereo, treno, nave, macchina, slitta, kayak o come ti pare, ma viaggia. Cresci.

Il tempo si dilata, il tempo si restringe. Un viaggio può essere talmente stimolante da essere finito prima di riuscire a fissare su carta i tuoi pensieri.

Una signora con un piccolo cane si è seduta non lontano da me. Il cagnetto è subito saltato in braccio al signore accanto, che ha interrotto la lettura del suo quotidiano per fargli le coccole.

Due ore di ritardo possono fare strani effetti.

Viaggiare, viaggiare, viaggiare.
M

3 commenti:

Elisen ha detto...

strani effetti per quello che hai scitto tu o per il cagnetto o per la signora che lo coccola??

Si, viaggiare
evitando
le buche piu' dure
senza per questo
cadere nelle tue
paure
gentilmente
senza fumo
con amore

mah...qst testo ha dei punti oscuri..

MiKo ha detto...

Strani effetti perché in casi normali se un cagnetto di una sconosciuta ti salta in braccio mentre stai leggendo il giornale e tu sei un signore che viaggia per lavoro, minimo minimo gli dai una pedata...

Elisen ha detto...

vedi..non potevo capire perche'mai al mondo io ne sarei capace..