mercoledì 12 maggio 2010

Quasitrenta


Un mese.

Un mese è passato dal mio ultimo post su MiKo's World.
Dopo un periodo particolarmente prolifico ho ben pensato di lasciare il mio blog ad ammuffire un po'...

Sapete, secondo me, qual è stato il problema?
L'aver "istituzionalizzato" l'idea che nel fine settimana non avrei scritto. Speravo che questo mi avrebbe portato a lunedì più freschi e ricchi di idee, invece è successo che ho fornito al mio fortissimo istinto procrastinatore una scusa in più per mettersi all'opera.
E mi sono "messo in fila dietro me stesso" (*). Ovverosia, ho cominciato a saltare il lunedì, perché dopo due giorni senza pensare al blog non avevo voglia di farlo; poi il martedì, poi il mercoledì e così via.
E come chiunque sia pigro e procrastinatore come me sa, il passo più difficile e più rimandato è il primo.

Insomma, ricominciare a scrivere dopo tanto tempo è quasi tanto difficile quanto cominciare dal principio.

Confesso che sono un po' fuori allenamento e a corto di idee, quindi non mi resta che parlarvi del più importante avvenimento dell'ultimo mese.

Il mio compleanno :)

Ebbene sì, ancora un altro anno è passato e sono oramai sulla soglia fatidica tra i venti e i trenta.
Sapete una cosa? La cosa non mi preoccupa nemmeno un po'. Sono contento della mia età, mi sento bene esattamente come un anno fa e penso che l'anno in più vuole semplicemente dire che ho un anno di esperienza in più e ho imparato diverse cose.

E festeggiare il mio compleanno mi ha anche restituito una discreta dose di entusiasmo e buon umore che da un po' di tempo latitava (sia chiaro, non è che sia cambiato granché).
Consiglio a chiunque nella mia situazione una due giorni al mare/alle terme...

Speriamo che duri.

Per ora la smetto qui: mi premeva scrivere qualcosa e finalmente l'ho fatto.
Vi chiedo solo il favore di aiutarmi a rivitalizzare il mio blog: se avete qualche argomento da proporre, qualcosa di cui vorreste parlare qui, se volete che vi spieghi qualcosa, se avete un qualsiasi dubbio riguardo a qualsiasi cosa, scrivetemelo.
Ho bisogno di ispirazione e non voglio far passare un altro mese.

Bentornati,
M

(*) Parlai di questo qualche tempo fa, si tratta di un meccanismo del cervello (dovuto fondamentalmente alla pigrizia a causa della quale tende il più possibile a non fare scelte) per cui si finisce per fare una cosa solamente perché la si è già fatta. E così, ad esempio, si finisce per andare più volte in un ristorante perché ci si è già stati (e quindi il cervello ci convince che un buon motivo ci deve pur essere stato), secondo un meccanismo del tutto simile a quando lo si sceglie in base al numero di persone che fanno la fila fuori al medesimo (se c'è la fila, un motivo ci sarà...).