venerdì 28 gennaio 2011

Dissociati...

MiKo online dalla fredda (ma nemmeno tanto) terra di Finlandia.

Anche qui, nel mio nordico ritiro, non posso fare a meno di seguire, con non poca apprensione in verità, le vicende del nostro maltrattato paese.
Qui la televisione italiana non arriva (potrei, pagando un abbonamento mensile a un pacchetto via cavo ottenere la visione dei programmi in chiaro di RAIUNO, di cui sinceramente non me ne importa nulla), per cui quello che accade lì nella malefica scatoletta lo so solo con un po' di ritardo e solo da quello che dicono i giornali online (e spesso viene rimbalzato sul facciabuco).

E così mi sono potuto vedere con calma l'intervento telefonico ad Anno Zero da parte di Masi.

Adesso faccio finta che il buon DG della RAI stia leggendo queste righe (ahahahahaha!) e mi rivolgo direttamente a lui.

Caro Masi, hai fatto una figuraccia.
Perché hai tentato di fare una pallida, pallidissima imitazione del caro SB, che chiama in diretta, sbraita e riattacca senza far parlare gli altri.
Ti spiego con calma cosa hai sbagliato:
  1. Prima di tutto ricordati che non sei SB, che ha una pluriennale esperienza nel soverchiare gli avversari urlando. Devi fare tanta, tanta pratica.
  2. Ricorda che se vuoi fare un intervento in diretta B-style, devi autoconvincerti di essere stato aggredito in prima persona, altrimenti non risulterai abbastanza convincente. Tu invece sei intervenuto per difendere qualcun altro.
  3. Ricorda che quando si insulta qualcuno l'attenzione è e deve restare su di lui, che va messo sulla difensiva. "Io mi dissocio"? Dilettante...
  4. Altro errore da principiante: HAI RISPOSTO A SANTORO! Non dovevi farlo parlare in prima istanza e mai e poi mai avresti dovuto rispondergli. Si sa che qualsiasi cazzata può diventare vera a forza di ripeterla (altrimenti come fa B a continuare a vincere le elezioni?), però non ci deve essere contraddittorio: se la cazzata ti viene demolita mentre la stai dicendo, ottieni l'effetto contrario. Purtroppo per te Santoro, che pure mi sta antipatico, è un giornalista esperto e ci ha messo un secondo a farti nero.
  5. Altro trucco per evitare il contraddittorio: la cazzata che stai per sparare deve essere sempre un'accusa molto generica e confusa (es. "fai un uso criminoso/politico (?) del servizio pubblico pagato con i soldi dei cittadini"). Questo per due motivi: in questo modo è possibile in seguito modellarla, modificarla, contrarla o espanderla a piacimento per annegare ogni obiezione in un "non ho detto questo", ma soprattutto un'accusa confusa richiede tempo anche solo per essere compresa, tanto più per essere demolita; in questo tempo, tu finisci di sbraitare e attacchi il telefono. Voilà. Tu invece hai lanciato una cazzata troppo circostanziata, un bluff troppo facile da vedere: "stai per violare le regole" "Davvero? Allora chiudimi, altrimenti hai detto una cazzata e mi fai solo perdere tempo."
  6. Ricorda infine che sistema già comincia a non funzionare più: Floris oramai impedisce a SB di intervenire in diretta in violazione dei costumi del programma e prima o poi lo faranno anche gli altri.
Quindi, caro Masi, la prossima volta, prima di imitare qualcuno per difenderlo, fai un po' di compiti a casa.

A parte questo, mi viene un'altra considerazione in materia: SB ha per l'ennesima volta dichiarato che non bisogna pagare il canone perché ci sono programmi scandalosi pagati con i soldi dei cittadini. E con i parlamentari/membri del governo scandalosi che sono pagati con le tasse dei cittadini come la mettiamo? Smettiamo di pagare le tasse?

Un'altra cosa: sempre SB, ha chiamato Gad Lerner per sfuriare anche con lui; ma come, adesso anche i programmi delle reti televisive private devono conformarsi al suo gusto per non essere "postriboli"? Ma scherziamo?

Mah...

Stay finnishly tuned,
M