lunedì 17 ottobre 2011

Sciopero!

Se c'è una cosa che MiKo detesta più della violenza, è la violenza senza senso.

Ho passato un gran weekend finlandese con tanto di sauna, bagno nel gelido Baltico, funghi, bacche e tutto il resto, ma quando sono tornato ho trovato che a Roma era successo l'inferno.

Solo a Roma, mi raccomando, in nessuna altra parte del mondo (qui a Turku il danno maggiore è stata la fuga di un paio di palloncini degli indignati).

E così per la rabbia mi è passata la voglia di raccontarmi il mio weekend e non ho nemmeno voglia di scrivere di un gruppo di decerebrati che si organizzano per contestare violentemente ogni tipo di organizzazione (notate il controsenso? Eh).

Che poi sono sicuro che questi imbecilli a ben guardare potrebbero essere sputtanati uno per uno (qualcuno abiterà in una bella borghesissima casa, qualcuno avrà un cellulare bello costoso, qualcuno sarà su facebook, qualcuno avrà amici fascisti o in polizia, qualcuno starà studiando per diventare medico o avvocato, insomma tutte cose che probabilmente non avrebbero nessuna voglia di raccontare ai proprio compagni di devastazione).

Non c'è logica in quello che fanno, non c'è movente, non c'è ragione.

Sono un insulto all'evoluzione umana.

Non mi abbandonerò in facili complottismi, ma se c'è qualche connivenza, mi auguro che i responsabili passino un brutto quarto d'ora in compagnia di un primate che li punisca per come sprecano la propria eredità evolutiva (tipo cugino povero e sfigato, ma onesto, che a un certo punto si incazza con il cugino ricco e di successo che si droga e campa raggirando creduloni).

Per farla breve, anche se già non lo è più, oggi niente post finlandese.

Anche per protesta per il fatto che nessuno ha risposto al mio post di sabato scorso.

Domani mattina vi potete aspettare un post a tema finnico, forse sul weekend passato, forse no.


Stay tuned e rispondete al post di sabato.

M

NB: la foto qua sopra è un link a una foto di Repubblica. Non escludo di doverla levare presto.

2 commenti:

Elisen ha detto...

forse la cosa migliore sarebbe ignorarli e parlare di tutto il resto: parlare del 99%!!!

MiKo ha detto...

Non so se li si può ignorare. Forse hai ragione, ma è davvero difficile.