giovedì 12 aprile 2012

Ho bisogno di una sauna

Oggi sono stufo.

E quando sono stufo i miei sfoghi sono sempre piuttosto disordinati.

Stufo di leggere commenti di persone che si lamentano per questa o quell'altra iniziativa del governo o del sindaco, accusandoli di essere schiavi di questo o quell'altro potere occulto.

Stufo di leggere commenti di persone travolte da pessimismo cosmico che sostengono che ogni cosa positiva è in realtà del tutto irrilevante, se non dannosa, e anzi i problemi aumentano.

Stufo di leggere critiche non argomentate in alcun modo.

Stufo di leggere salti logici che non stanno né in cielo né in terra.



Stufo marcio di leggere post (e peggio ancora politici) che accusano Monti di essere responsabile dei suicidi per lavoro. Come avesse portato lui l'Italia nella situazione in cui si trova. Lo trovo vergognoso, in mala fede e, nel migliore dei casi estremamente stupido.
Tra l'altro esistono studi in merito alla cosa che più i media danno risonanza ai suicidi di un qualche tipo, più i suicidi di quel tipo aumentano (anche gli incidenti aerei, ma questo forse ve lo racconto in un altro post).

Stufo di leggere post come questo, che sostengono che visto che ci sono problemi a Napoli, evidentemente tutto va male. Il post in questione mi causa particolare fastidio perché per come la leggo io, in sostanza, sostiene che niente di buono c'è tanto è vero che si vedono i falò delle prostitute nella piazza della stazione di Napoli.
I falò sono lì da anni, non sono certo una novità. Nessuno, che io sappia, sostiene che improvvisamente tutti i problemi siano stati risolti.
Semplicemente qualcosa, qualcosina, a Napoli si muove. E visto come sono stati gli ultimi anni, questa di per sé è una rivoluzione.
Non è abbastanza? Siamo d'accordo.
Ci sono problemi gravissimi da affrontare? Siamo d'accordo.
Sarebbe stato meglio affrontarli prima di pensare a pedonalizzare via Caracciolo? Possiamo parlarne.
Questo vuol dire che tutto è esattamente come prima, anzi peggio? No, mi dispiace, non sono affatto d'accordo.

Non dimenticarsi dei problemi è un conto, ignorare le cose buone è un altro conto, far finta che problemi che ci tormentano da sempre siano nuovi è un altro conto ancora.

Vi propongo una sfida.

Vi sfido a passare 24 ore senza lamentele/critiche non costruttive.

Le regole sono: se vi dovete per forza lamentare di qualcosa, dovete argomentare la vostra critica e proporre qualcosa per migliorare o risolvere il problema.

Ogni volta che non ci riuscite, il timer si resetta.

Il gioco originale (che non ho certo inventato io) prevedeva che lo si facesse per 21 giorni.

Ma per noi Italiani è decisamente troppo.

Stay tuned,
M

4 commenti:

RossCantor ha detto...

uff, ti avevo scritto un lungo ed articolato commento, che in sostanza ti diceva che ti sbagli, e che su determinate cose non hai il polso della situazione. ma non so perchè non è stato pubblicato,e mi stufo di riscriverne un altro altrettanto lungo. Ti dirò soltanto che giro di notte da molti anni, per la ferrovia almeno due volte aal settimana, e che il degrado è stato lento ma precisamente quello del blog che ti infastidisce. prima sono comparse le prostitute, molto timidamente. Poi sono aumentate, sono diventate prostitute minorenni. Ora hanno acceso anche i fuochi. C'è voluto qualche anno. Non mi scandalizzo di certo, ma le cose non stanno come credi, anche per molte altre cose qui a Napoli, sono testimone oculare.

MiKo ha detto...

Per motivi personali, come puoi immaginare, ho frequentato la zona per decenni, anche e soprattutto di notte. E personalmente le prostitute me le ricordo da sempre. Non certo (come lascia trasparire quel post) da quando è stato eletto De Magistris l'anno scorso. Le cose "come credo" stanno che, pur con milioni di problemi, ci sono cose che migliorano. La maggior parte no, ma questo non vuol dire che bisogna cancellare quello che va bene.

RossCantor ha detto...

fai un articolo sulle cose che migliorano a napoli viste da Turku, sarebbe interessante. poi ti elenco qualcuna delle cose che invece peggiorano. quello che dicevo, è che le prostitute ci sono da anni, ma ultimamente sono molte di più(o si mostrano di più), e sono molto più sfacciate, tanto da accendere fuochi anche in mezzo alla Ferrovia. Non credo sia responsabilità diretta del sindaco, penso che il senso del blog fosse che l'Italia va indietro, e Napoli, ovviamente, con essa. Poi, se DM parla tanto di legalità e gli abusi fioccano, è ovvio che ci fa una brutta figura, diciamo che dovrebbe parlare dopo aver agiro e non prima..ma questo è un altro discorso
, come è un altro discorso che questo sindaco faccia moltissimo fumo e pochissimo arrosto.non vedo vere politiche del territorio, e in questo si inquadra anche la faccenda della sosta esosa al centro, che tu sai. se vuoi, una cosa positiva te la dico io: tanta società civile, che è delusa da tutti, non aspetta altro che il modo di impegnarsi a far migliorare le cose. Non so come potrebbe farlo, ma è una cosa che c'è.

Baol ha detto...

Non posso esprimermi su quanto dici di specifico di Napoli ma concordo con te sul senso del tuo post, sul continuo lamentarsi.